Un semplice metodo per realizzare i tuoi propositi

Gennaio è spesso mese di propositi, anche professionali. Una volta rientrati nella frenesia della quotidianità lavorativa dopo il periodo natalizio, però, capita di accantonarli in un angolo per poi ritrovarci, mesi dopo, con la frustrazione per non avere realizzato quello che speravamo. Come puoi aiutarti a trasformare i tuoi propositi in realtà?

Innanzitutto, convertendoli in obiettivi.

Che cosa significa? Prendi un foglio per rispondere alle domande e cinque minuti del tuo tempo.

  • La prima caratteristica che ha un obiettivo ben formulato – che nel coaching viene definito con l’acronimo SMART – è l’essere specifico. Che cosa esattamente vuoi realizzare? Se dovessi descrivere il tuo obiettivo a un bambino in una sola frase, che cosa diresti?
  • Un ulteriore aspetto da considerare è se l’obiettivo che ti sei prefissato sia effettivamente raggiungibile. E’ qualcosa che puoi realizzare da solo, o ti sarà utile coinvolgere altre persone? (e in questo caso, chi sono e come potresti guadagnare il loro supporto?). Quali sono le risorse che hai a disposizione per raggiungere il tuo obiettivo? Che cosa ti ha impedito finora di realizzarlo?
  • Se ti sei posto un obiettivo che non può essere deciso da te (per es. diventare l’amministratore delegato della tua azienda) che cosa puoi fare tu, concretamente, per aumentare la probabilità che quello che vuoi si realizzi? Questo diventerà l’obiettivo su cui lavorare. Se si tratta di un traguardo molto complesso o ambizioso, prova a suddividerlo nei micro-obiettivi necessari per raggiungerlo, e lavora in modo strutturato su ciascuno di essi per avvicinarti al tuo obiettivo più ampio.
  • Una caratteristica di un obiettivo ben formulato, come sanno i manager alle prese con i KPI, è la sua misurabilità. Detto in parole più semplici: come saprai di avere raggiunto ciò che ti sei prefissato? Quali sono gli indicatori che ti aiuteranno a valutarlo? E qual è il livello che ti renderà soddisfatto di avere raggiunto il tuo obiettivo?
  • Un’altra variabile importante da prendere in considerazione è il tempo. Entro quando ti proponi di raggiungere il tuo obiettivo? Definisci anche una data intermedia di controllo per verificare a che punto sei e se stai lavorando nella giusta direzione.

Ricorda che raggiungere un obiettivo è spesso faticoso, e richiede tempo da investire.

Essere motivati è fondamentale!

Che cosa rende il tuo obiettivo importante per te? In che modo migliorerà la qualità della tua vita, professionale o personale, quando lo avrai raggiunto? Immagina di avere raggiunto il tuo obiettivo: come ti senti?

 “Un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo” (Tao Te Ching)

Share: Facebook, Twitter, Google Plus

Leave a Comment: